Hai già inviato il tuo pronostico!
Puoi rivederlo cliccando su
“La tua giocata” qui sotto.

CHIUDI

Paolo Maldini: una carriera nel Milan, tra passato, presente, ma soprattutto futuro

Il 20 gennaio 1985, nel secondo tempo di Udinese-Milan, debutterà un giovane di appena 16 anni (proveniente dal settore giovanile), che porta un “cognome” importante: è Paolo Maldini, figlio di Cesare (una carriera nell’AC Milan). Un predestinato per certi versi. Già dai primi interventi si comporta da calciatore navigato, dimostrando una grande personalità in campo. Entrerà al posto di un compagno uscito per infortunio. Un debutto importante (con la maglia "14", ma il suo nome è collegato al numero “3”, tradizionalmente utilizzato dai "terzini" sinistri), ricevendo i complimenti di Gianni Rivera e di Nils Liedholm (allenatore in quella stagione). 

E’ l’inizio di una cavalcata inesauribile nel Milan. Maldini taglierà il traguardo record di 647 presenze in Serie A indossando soltanto la maglia rossonera (in totale saranno più di 900 partite, tra match nazionali e internazionali). Da quel debutto al "Friuli" la carriera di Paolo Maldini sarà caratterizzata da una serie interminabile di vittorie e premi (in Italia e all’estero). Ancora oggi quel numero (647) non è stato mai superato da nessun altro campione del nostro campionato. E’ ancora più incredibile, poi, che ciò sia avvenuto, nel corso di 25 stagioni, sempre in forza all’AC Milan, giocando con campioni di alto profilo. Paolo Maldini è considerato la "bandiera" (mai ammainata) del brand AC Milan. 

La storia calcistica di Paolo Maldini terminerà il 24 maggio 2009, in occasione di un Milan-AS Roma (con una piccola contestazione, ancora oggi mal digerita dal giocatore, da parte della Curva). 

Nove anni dopo Maldini, nel post gestione cinese della società (collegata al broker asiatico Yonghong Li) è stato chiamato, dal nuovo gruppo dirigente, a ricoprire il ruolo di “direttore sviluppo strategico dell’area sport”, lavorando in coppia con l’ormai ex DG milanista Leonardo (anch’egli indimenticato campione rossonero). La storia presente "profuma" di futuro. Ivan Gazidis AD e DG del club lombardo ha incontrato, nelle ultime ore, proprio Paolo Maldini per affidargli la direzione tecnica del club. A leggere sui social alcuni commenti della moglie dell’ex calciatore (Adriana Fossa) sembra che questa possa essere la scelta finale. Un nuovo impegno nella società/squadra che ha sempre amato fin dal lontano 20 gennaio 1985. 

 

Con il Milan, come calciatore, Paolo Maldini ha vinto tutto: 7 scudetti, 5 Supercoppe, 1 coppa Italia, 5 Coppe dei Campioni, 5 Supercoppe Uefa, 2 Coppe Intercontinentali, 1 Mondiale per club. 

 

Il “podio” per presenze in Serie A (alla data del 4 giugno 2019):

1 - Paolo Maldini - 647 presenze - AC Milan;

2 - Gianluigi Buffon - 640 presenze (Parma+Juve);

3 - Francesco Totti - 619 - AS Roma . 

 
Segui le curiosità e i “quiz” di “Ma quante ne so?” su Football Fun Arena.