Hai già inviato il tuo pronostico!
Puoi rivederlo cliccando su
“La tua giocata” qui sotto.

CHIUDI

Champions League: CR7 “macchina da gol”

Cristiano Ronaldo è l'icona moderna della Uefa Champions League. A dirlo sono i numeri impressionanti del calciatore della Juve e della nazionale portoghese. Il campione infatti può vantare ben 126 reti. Dal 2006/7 all’ultima edizione disputata (2018/19) il percorso calcistico di CR7 è stato sempre caratterizzato da reti a grappolo in questo specifico format per club europei. Tredici stagioni di cui 7 in “doppia cifra” (ovvero non meno di 10 reti). Una carriera “Champions” che l’ha visto indossare 4 maglie differenti di cui 3 top club: parliamo di Manchester United (2003-2009), R.Madrid (2009-2018) e Juve (2018-ad oggi). Oltre al debutto con lo Sporting Lisbona

Nel 2006/7 ha realizzato i suoi primi 3 gol, prima di salire ad 8 nel 2007/8. Nella stagione successiva (2008/9) ne segna invece 4. Nel 2009/10 l’atleta lusitano va in rete 7 volte. Nel 2010/11 ancora una piccola flessione (6), prima dell’escalation nel triennio successivo: 2011/12 (10 gol), 2012/13 (12) e 2013/14 (17). Nel 2014/15 C.Ronaldo scende a 10 reti, ma resta sempre in doppia cifra. Per poi ripartire nuovamente nel 2015/16 (ben 16 reti). 

Nell’ultimo triennio CR7 ha realizzato 12 reti nel 2016/17, 15 nel 2017/18 e infine 6 reti nel 2018/19 (in concomitanza con la prima stagione con la maglia bianconera). 

Ben 20 gol poi sono stati segnati nella cosiddetta “gol area”, 20 nella “penalty area e ulteriori 20 appena fuori dalla “penalty area”. Se poi si analizza il “metodo” di realizzazione: 84 gol sono con il destro, 18 con il sinistro e 24 di testa. Interessante anche l'analisi del timing: 15 reti tra il 31° e il 45° minuto, 22 tra il 46° e il 60°, 19 tra il 61° e il 75°, 26 tra il 76° e il 90°. Appena un gol nei minuti di recupero e solo 2 nei supplementari. 

Una ulteriore analisi è legata alle fasi di Champions in cui ha segnato il campione della Juve: 61 reti nelle "fasi a gironi", 23 negli ottavi di finale, 25 nei quarti, 13 nelle semifinali e 4 nelle finali del torneo. Tra gli assist-men che lo hanno supportato in campo troviamo Benzema con 12 assist, Bale con 9, Marcelo con 7 e Carvajal con 5.

Tutti top player delle Merengues nel periodo “madridista” di CR7. Ultima curiosità: l’unica maglia, con cui ha giocato in Champions, senza segnare è stata quella biancoverde a righe dello Sporting Lisbona (dove il "fenomeno" è nato calcisticamente). 

 
Segui le curiosità e i “quiz calcio” di "ipse Dixit" su Unibet Fun Arena.